La tua ora:
Milano: 08:37 AM
LIVE CHAT
  Sale1 Sale2
Scegli la versione lingua del sito

Resistenze a Cartuccia su flangia ATEX per immersione


RESISTENZE a CARTUCCIA ATEX su FLANGIA per immersione

CARATTERISTICHE GENERALI:Explosion-proof-ATEX-Flange-Heaters_main

Le resistenze a cartuccia su flangia ATEX per riscaldamento di aria sono realizzate per svariate applicazioni industriali nel riscaldamento di fluidi liquidi con specifico impiego in atmosfera esplosiva.

Realizzate con soluzioni produttive altamente innovative, grazie a materiali di prima qualità provenienti dai migliori mercati mondiali, questa tipologia di riscaldatori risponde ai più elevati standard di affidabilità, con destinazione nei più svariati impieghi industriali nel riscaldamento di fluidi gassosi per installazione in atmosfera esplosiva (zona ATEX).

Questi riscaldatori garantiscono elevate prestazioni ed efficienza nel mantenimento in temperatura di elevati volumi di fluidi (acqua, olii industriali come olio combustibile o olio termico, gas e aria) il cui processo termico avviene in presenza di ambienti a rischio esplosione.

Grazie alla struttura compatta, è possibile racchiudere al suo interno un’elevatissima densità superficiale (W/cm²), che gli consente di raggiungere anche temperature di esercizio molto elevate; ciò è reso possibile per l’estrema vicinanza della spirale di filo resistivo alla parete interna della guaina che garantisce un immediato ed ottimale scambio termico verso la sua superficie esterna e conferisce una vita operativa più duratura rispetto ai tradizionali riscaldatori corazzati, nonché un notevole risparmio energetico, un ottimo isolamento alla alte temperature, un’elevata resistenza agli shocks termici e meccanici, oltre alla vantaggiosa possibilità di installare al suo interno un efficiente controllo diretto di temperatura di pelle (versione con termocoppia interna).

DATI TECNICI

Gli elementi riscaldanti che ne compongono il fascio tubiero di tipo rettilineo o a 90 gradi, che li rende idonei ad essere installati agevolmente anche all’interno di tubazioni, cisterne, condotti tubieri o serbatoi in pressione, sia in posizione orizzontale che verticale,  per il riscaldamento diretto o indiretto di fluidi gassosi destinati ai più illimitati impieghi nei principali settori industriali.

Flange-Cartridge-Heater_detCartridge-Heaters_overview

Progettati per lavorare in condizioni anche estreme in presenza di atmosfera esplosiva, questa tipologia di riscaldatori elettrici ATEX a cartuccia su flangia garantisce un ottimale scambio termico, anche in dimensioni molto compatte.

 

Il riscaldatore a cartuccia su flangia ATEX ha un fascio tubiero composto da uno o più elementi elettrici riscaldanti di vario diametro in acciaio inossidabile, aventi uscita dei contatti elettrici perpendicolare o con uscita di alimentazione a 90 gradi, saldato a TIG su attacchi filettati NPT, GAS, Gk da 1″ a 2 pollici e mezzo o flange di vario formato secondo gli standard UNI/DIN, ANSI, JSC, oppure su flange non-unificate di dimensione variabile su specifica del cliente, in funzione della pressione d’esercizio e della temperatura di lavoro.

All’interno di ogni elemento riscaldante a cartuccia costituente il fascio tubiero di questi riscaldatori su flangia ATEX, viene inserito uno o più isolatori in ceramica resistente a sensibili shock termici (o variazioni di temperatura); al suo interno, viene inserita una o più spirali ripiegate ad U in filo resistivo di Ni-Cr 80/20 di una data sezione, in grado di garantire condizioni di lavoro ottimali in funzione della densità di potenza richiesta; la spirale resistiva è immersa in polvere di Ossido di Magnesio (Mgo) opportunamente compattata in base alla densità di potenza ed agli impieghi specifici ai quali viene impiegato.

Questi riscaldatori vengono alimentati tramite cavi flessibili di nichel puro isolati in fibra di vetro; inoltre, possono essere costruiti in qualsiasi potenza, diametro, lunghezza, potenza e voltaggio monofase e trifase, oltreché a potenza differenziata.Flange-Finned-Cartridge-Heater_det

Possono essere equipaggiati con attacchi flangiati di ogni tipo, DIN, ANSI, o ogni altro standard, ma anche flange di dimensioni personalizzate su disegno. Inoltre, con protezioni flessibili, rigide, a gomito, ecc.

Le stesse possono essere costruite anche con termocoppia incorporata (modelli standard in stock con termocoppia tipo ‘J’), con protezioni speciali sui cavi, uscite dei cavi a 90° ed altre tipologie di finitura non-standard su specifica del cliente; è, altresì, possibile una specifica costruzione con tratti freddi (zona inattiva o non riscaldante) alle rispettive estremità, oppure con tratti a potenza differenziata e con 2-3 circuiti ad alimentazione separata; tale finitura è specialmente adottata nella costruzione di resistenze elettriche a cartuccia su flangia di lunghezza superiore ai 500 mm con densità di potenza < 15 W/cm².

La parte dei collegamenti elettrici viene ospitata all’interno di testate antideflagranti standard a tenuta stagna in alluminio pressofuso, acciaio al carbonio, o acciaio inox 304 e 316 aventi indice di protezione di livello IP65/IP66, classificate come testate antideflagranti certificate ATEX Ex-de, zona 21 e 22, per classe temp. T1-T6 ed impiego/installazione in atmosfera esplosiva (II2D Ex tb IIIC T 65°C/T450°C Db IP65).

 

Classe Temp. ATEX  /  ATEX Temp. Class
‘T6′: 85°C | ‘T5′: 100°C | ‘T4′: 135°C | ‘T3′: 200°C | ‘T2′: 300 | ‘T1′: 450°C
Lungh. Z.N.  /  Cold zone Lg. A B A B A B A B A B A B
300 mm T6 X T4 X T3 X T3 X T2 X T2 X
250 mm T6 X T4 X T3 X T3 X T2 X T2 X
200 mm T6 X T4 X T3 X T3 X T2 X  
150 mm T6 X T4 X T3 X      
100 mm T6 X T4 X T3 X      
0 mm T6 X          
Temp. Lavoro /  Working Temp. 0°C 100°C 150°C 200°C 250°C 300°C
Legenda:A = Classe Temp. / Temp. Class

B = Ex-proof head Temp.-proof allowance

 

(X)= Yes

 

()= Not

 

Equipaggiati al loro interno con accurati dispositivi di termoregolazione (termostati di sicurezza con cut-out fisso, e/o termocoppie “J” o “K”), idonei a proteggere il riscaldatore da rischio di surriscaldamento e da un eventuale prematuro danneggiamento, presentano una testata dei collegamenti elettrici ATEX avente ingressi di alimentazione opportunamente dimensionati (passo metrico ‘M’, conico ‘Gk’ o ‘NPT’) in funzione delle specifiche esigenze del cliente, in base al numero degli elementi installati, nonché alla potenza e dell’amperaggio che determina la sezione dei cavi di alimentazione.

Il carico superficiale (W/cm2) di questi tipi di resistenze elettriche a cartuccia su flangia ATEX viene opportunamente deciso, di volta in volta, in funzione delle condizioni di impiego e del tipo di fluido da riscaldare; oltre a questi fattori, anche la temperatura massima di esercizio e l’ambiente di lavoro sono variabili che influenzano direttamente la scelta del tipo di  materiale della guaina con la quale costruire il fascio tubiero di questi riscaldatori (Acciaio Inossidabile AISI304,  AISI 321, AISI 316L, Incoloy800, Inconel 600).

DATI UTILI PER LA PROGETTAZIONE

Per garantire la progettazione di un efficiente riscaldatore elettrico ATEX montato a processo tramite tappo filettato o flangia è necessario conoscere i seguenti parametri tecnici:

IMPIEGHI TIPICI:

Questa speciale tipologia di riscaldatori risulta particolarmente adatta ad operare per tutti gli impieghi aeronautici ed aerospaziali, militari, medicali, oltre che installate su stampi e macchine a ciclo continuo che presentano elevati costi di fermo impianto.

Tra le applicazioni più comuni di questi riscaldatori a cartuccia su flangia in certificazione ATEX troviamo:

Vantaggi nell’impiego di resistenze a cartuccia speciali con altissima densità:

GUIDA ALLA SCELTA DEL CARICO SUPERFICIALE (W/cm2):

PRODOTTO DI QUALITA’ CERTIFICATA

L’intero ciclo produttivo delle resistenze a cartuccia ATEX su flangia è sottoposto ai più rigidi controlli dimensionali ed a prove elettriche in accordo alle normative del nostro Sistema di Qualità Aziendale certificato ISO 9001:2008 ed in piena rispondenza  ai requisiti delle norme vigenti CEI/EN (Normative , EN60079-0:2012, EN60079-0:2012/A11:2013, EN60079-1:2007, EN60079-31:2015-05), ATEX 2014/34/UE ed, ove richiesto, PED2014/68/UE.

ALCUNI ESEMPI:


Richiedi preventivo