La tua ora:
Milano: 10:01 AM
LIVE CHAT
  Sale1 Sale2
Scegli la lingua del sito

Resistenze corazzate per immersione


Questi prodotti si adattano ottimamente ad un’ampia tipologia di applicazioni ove si devono riscaldare sostanze fluide, presenti nei maggiori settori industriali. Di qui, la necessità di creare riscaldatori di grande qualità, affidabilità, durata, versatilità e resa, nel rispetto dei più rigidi canoni di sicurezza e cura dei particolari.

Condizione unica per ottenere tutto questo è la qualità delle materie prime, provenienti dai migliori mercati mondiali, unitamente alle soluzioni innovative con le quali le stesse vanno sapientemente assemblate.

Dati tecnici

Impiegi consigliati

Vista la moltitudine di elementi fluidi che è possibile riscaldare e, data la sua versatilità ad assumere varie forme, i riscaldatori corazzati per immersione vengono ampiamente utilizzati in tutti i settori industriali e domestici, tra i quali: costruzione boiler per acqua calda, scaldavivande, lavastoviglie industriali e domestiche, lavatrici industriali e domestiche, friggitrici, macchine per tintoria e stireria, macchine per sviluppo fotografico, caldaie industriali, distillatori, sterilizzatori, autoclavi, termoregolatori acqua/olio, cisterne sepolte, caldaie produzione vapore, macchine per gelato, distributori automatici per bevande, scaldabagni industriali, macchine per recupero solventi, impianti di lavaggio e finitura metalli, impianti per ultrasuoni, filtrazione industriale, impianti per trattamento acque, torri di raffreddamento, intercapedini calde, scambiatori di calore, galvanotecnica, impianti per oleodinamica, macchine per calzature, macchine per l’industria orafa ed argentiera, macchine per concerie, impianti antigelo, apparecchiature per la ristorazione.
Innumerevoli altri settori d’impiego li classificano tra i più usati in assoluto.

Temperatura guaina esterna

Temperatura superficiale raggiunta dalla guaina esterna di un riscaldatore corazzato per immersione, ad un determinato carico superficiale, in condizioni di lavoro ottimali.

I dati sopra indicati, relativi alla temperatura esterna della guaina di un riscaldatore, sono riferiti ad applicazioni standard, su processi produttivi in uso. Le possibili variazioni sono imputabili ad un uso improprio, da parte dell’utilizzatore, rispetto alla progettazione per la quale il riscaldatore è stato realizzato.