La tua ora:
Milano: 07:28 PM
LIVE CHAT
  Sale1 Sale2
Scegli la lingua del sito

Resistenze Tubolari per immersione


RESISTENZE ELETTRICHE TUBOLARI per Immersione

CARATTERISTICHE GENERALI:

Le resistenze corazzate tubolari per immersione sono indicate per essere impiegate in infinite applicazioni di tipo industriale e nel civile.
Questi prodotti si adattano ottimamente ad un’ampia tipologia di applicazioni ove si devono riscaldare sostanze liquide e fluidi presenti nei maggiori settori industriali. Di qui, la necessità di creare riscaldatori di grande qualità, affidabilità, durata, versatilità e resa, nel rispetto dei più rigidi canoni di sicurezza e cura dei particolari.

La loro funzione è di riscaldare determinati fluidi liquidi (olio, acqua, ecc…) ad una data temperatura o di mantenere una certa temperatura stabile e controllata.
Le resistenze tubolari per immersione possono assumere innumerevoli forme e pieghe ed il loro ingombro ridotto le rende atte ad essere installate sia per riscaldamento diretto che indiretto all’interno di contenitori ad ingresso cieco (resistenze intubate in una camicia tubiera ad attacco flangiato o filettato).
L’utilizzo di materiali di prima qualità all’interno del nostro ciclo produttivo, permette alle resistenze elettriche corazzate tubolari di nostra produzione di raggiungere elevate temperature di esercizio.
IMPIEGO

Le modalità di applicazione di una resistenza corazzata tubolare per immersione sono molteplici, considerata l’elevata sopportazione nell’assumere le più svariate tipologie di piega e forma, in tutti i casi di trattamento termico di fluidi liquidi.

Tra le applicazioni più comuni, troviamo:
  • Riscaldamento di acqua nel settore della ristorazione professionale e catering
  • Carrelli scaldavivande, carrelli riscaldanti per ristorazione
  • impianti di umidificazione d’ambiente
  • Macchine ed impianti di deumidificazione
  • Piscine, Centri di benessere (SPA) e centri estetici
  • impianti per la zootecnia.

PRODOTTO DI QUALITA’ CERTIFICATA

L’intero ciclo produttivo delle resistenze tubolari per immersione è sottoposto ai più rigidi controlli dimensionali ed a prove elettriche in accordo alle normative del nostro Sistema di Qualità Aziendale certificato  ISO 9001:2015 ed in piena rispondenza  ai requisiti delle norme vigenti CEI/EN.

Tra le principali prove di collaudo elettriche su indicate, questa tipologia di prodotti viene accuratamente sottoposta a prove di resistenza di isolamento, di rigidità dielettrica, del valore ohmico e della corrente di fuga.
DATI TECNICI
Questa tipologia di riscaldatori singoli non alettati o lisci sono normalmente costruiti con densità superficiali di potenza medio-alti (fino a 10/15W/cm2 per riscaldamento di acqua) e bassi (fino a 3/4 W/cm2 per riscaldamento di soluzioni acquose, oleose, olii o acidi).
DATI ESSENZIALI x PROGETTAZIONE
  • Materiale guaina = acciaio al carbonio / Acciaio Inox AISI304, AISI321, AISI316L, AISI316L S.S., Incoloy800, Incoloy825, Titanio, Inconel
  • Diametro guaina = 6,3 – 8,2 – 10,3 – 12 – 15,4 – 16 mm
  • Perno Terminale = filettato
  • Tratto freddo alle estremità dei collegamenti elettrici (c.d. “Zona Neutra”) = variabile a seconda della specificità dell’applicazione (min. 40 mm)
  • Interasse dei gambi del riscaldatore = min. 8 – 12 mm (resistenze ad U)
  • Tensione di alimentazione = a partire da 24V
  • Lunghezza Guaina Tubiera = variabile in funzione del modello della resistenza, della velocità del flusso d’aria all’interno del condotto di areazione e della densità superficiale (W/cm2)
  • Potenza = variabile in funzione della densità superficiale (W/cm2)

RESISTENZE STANDARD A CATALOGO

Laddove tali resistenze tubolari vengono impiegate in condizioni standard, laddove non vi sono esigenze di riscaldamento particolarmente complesse e si richiede una ridotta tempistica di consegna, disponiamo di un magazzino di elementi standard di varia potenza, materiale guaina e piega (dritta, ad U, ad M o a torciglione e spirale), sia per riscaldamento di acqua che olio statico o in movimento.

ALCUNI ESEMPI:


Richiedi preventivo